Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
CORSO DI DOTTORATO IN DISCIPLINE FILOSOFICHE, DISCIPLINE ARTISTICHE E TEATRALI AFFERENTE ALLA SCUOLA DI DOTTORATO IN STUDI UMANISTICI >

Citation:
Please use this identifier to cite or link to this item:
Bolpagni, Paolo. "L'IPOTESI DI UN'ARTE WAGNERISTA IN ITALIA 1880-1920: FORTUNA ICONOGRAFICA, UTOPIA DEL GESAMTKUNSTWERK E SUGGESTIONE MUSICALISTA", Università Cattolica del Sacro Cuore, XXI ciclo, a.a. 2008/09, Milano, [http://hdl.handle.net/10280/746].

Title: L'IPOTESI DI UN'ARTE WAGNERISTA IN ITALIA 1880-1920: FORTUNA ICONOGRAFICA, UTOPIA DEL GESAMTKUNSTWERK E SUGGESTIONE MUSICALISTA
Author: BOLPAGNI, PAOLO
Tutor: CARAMEL, LUCIANO
Supervisor: CASCETTA, ANNAMARIA
Language: ITA
Italian Abstract: La ricerca condensata in questa tesi di dottorato trae spunto dall’assenza di studi specifici riguardo all’influenza di Wagner e del wagnerismo sulle arti visive in Italia tra il 1880 e il 1920. Partendo dall’analisi della concezione wagneriana del Gesamtkunstwerk e del ruolo attribuito da Wagner alle arti visive, se ne prende in esame il triplice influsso esercitato sulla riflessione critica ed estetica e sulla produzione artistica (pittura, scultura, illustrazione, cartellonistica, caricatura, scenografia): da una parte l’iconografia, che comprende sia i ritratti di Wagner, sia le opere ispirate ai personaggi e alle situazioni dei suoi drammi; vi è poi la tendenza “musicalista”, tipica del Simbolismo, che mira a comunicare emozioni, sensazioni e contenuti propri della musica con i mezzi delle arti visive; e infine l’orientamento sinestetico in direzione dell’“opera d’arte totale”.
English Abstract: The research whose results are recollected into this essay took its origin from the absence of specific studies about Wagner’s and Wagnerism’s influence on visual arts in Italy between 1880 and 1920. Starting from the analysis of Wagner’s conceptions of Gesamtkunstwerk and from the role assigned by Wagner to visual arts, I examined the triple influence of these ideas on the critical and aesthetical reflection and artistic production (painting, sculpture, illustration, caricature, scenography): on one side the iconography, including both Wagner’s portraits and works inspired to his dramas’ characters and situations; moreover, there’s the ‘musicalist’ tendence, typical of Symbolism, which aims to communicate feelings and emotions which are proper of music by the means of visual arts; eventually, the synaesthetical tendence towards the “Universal Artwork”.
Defense Date: 19-Apr-2010
URI: http://hdl.handle.net/10280/746
Appears in Collections:CORSO DI DOTTORATO IN DISCIPLINE FILOSOFICHE, DISCIPLINE ARTISTICHE E TEATRALI AFFERENTE ALLA SCUOLA DI DOTTORATO IN STUDI UMANISTICI

Files in This Item:

File SizeFormatFull-text availability
Tesi dottorato Paolo Bolpagni.pdf28,15 MBAdobe PDFunder embargo


Access and Use of Materials in DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback