Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
SCUOLA DI DOTTORATO IN SISTEMA AGRO-ALIMENTARE >

Citation:
Please use this identifier to cite or link to this item:
Godinho Bertoncello, Alexandre. "Poverty reduction in rural areasof low-income countries in Sub-Saharan Africa: Assessing the role of agricultural productivity and socio-economic environment", Università Cattolica del Sacro Cuore, XXV ciclo, a.a. 2011/12, Piacenza, [http://hdl.handle.net/10280/1741].

Title: Poverty reduction in rural areasof low-income countries in Sub-Saharan Africa: Assessing the role of agricultural productivity and socio-economic environment
Author: GODINHO BERTONCELLO, ALEXANDRE
Tutor: CANALI, GABRIELE
Supervisor: ASTORRI, ROMEO
Language: ENG
Italian Abstract: Attualmente i prezzi agricoli sono evidenziate in combinazione con i presunti effetti collaterali, come la fame e la malnutrizione nell’Africa sub-sahariana (SSA), tuttavia, oggi, SSA ha circa 47,5 per cento della popolazione rurale in condizioni di povertà e tra il 1990 e il 2005 quando i prezzi dei prodotti alimentari erano stabile e con prezzi bassi l'estrema povertà rurale in SSA è stato circa 64,6 per cento. Abbiamo ipotizzato che la malnutrizione o fame continuano in SSA perché li, la miseria persistono. La riduzione della povertà è l'unico modo per porre fine alla fame in Africa. Altresì per un paese agricolo in SSA – senza significative riserve di risorse minerarie – il modo migliore per risolvere la povertà è attraverso lo sviluppo agricolo. Nel nostro campione, sono nove paesi in SSA - Burundi, Ghana, Malawi, Mozambico, Ruanda, Uganda, Tanzania, Zambia e Zimbabwe – il cosiddetto SSA – 9. Abbiamo utilizzato un modello ricorsivo nel periodo tra 1990 e il 2005. Come risultato si è visto che gli strumenti principali che hanno avuto forte relazione con la riduzione della povertà in SSA - 9 sono alcune implicazioni politiche come; il diritto di proprietà, l'accesso al sistema di crediti, il capitale umano e le infrastrutture.
English Abstract: Nowadays, agricultural prices are highlighted combined with, as alleged collateral effects, hunger and malnutrition in Sub-Saharan Africa (SSA). However, today, SSA has around 47,5 percent of rural population in extreme poverty and between 1990 and 2005 when the food prices was stable and with low prices, extreme poverty in SSA involved around 64.6 percent. We assumed that the undernourishment or starvation continued in SSA because there the misery persisted. Poverty reduction is the only way to the end the hunger in Africa. Also, for an agricultural country in SSA – without significant mineral resources – the best way to solve the problem of poverty is through agricultural development. Our sample are nine countries in SSA – Burundi, Ghana, Malawi, Mozambique, Rwanda, Uganda, United Republic of Tanzania, Zambia and Zimbabwe – the so called SSA – 9. Thus, we built up a recursive model that answered how the agricultural gears in SSA – 9 were moving between 1990 and 2005, as well as assessed how the agriculture could reduce rural poverty. As a result we saw that the main tools that had a strong relation with poverty reduction in SSA – 9 are some policies implications as; property rights, access to the credit system, human capital and infrastructure.
Defense Date: 21-Feb-2013
URI: http://hdl.handle.net/10280/1741
Appears in Collections:FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA (SEDE DI PIACENZA)
SCUOLA DI DOTTORATO IN SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

Files in This Item:

File SizeFormatFull-text availability
tesiphd_completa_godinhobertoncello.pdf.pdf4,71 MBAdobe PDFView/Open


Access and Use of Materials in DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback