Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
SCUOLA DI DOTTORATO IN ISTITUZIONI E POLITICHE >

Citation:
Please use this identifier to cite or link to this item:
Giannotta, Valeria. "L'ADALET VE KALKINMA PARTISI (AKP) E IL SUO PROGRAMMA DI CONSERVATIVE DEMOCRACY", Università Cattolica del Sacro Cuore, XXIII ciclo, a.a. 2009/10, Milano, [http://hdl.handle.net/10280/1082].

Title: L'ADALET VE KALKINMA PARTISI (AKP) E IL SUO PROGRAMMA DI CONSERVATIVE DEMOCRACY
Author: GIANNOTTA, VALERIA
Tutor: PARSI, VITTORIO EMANUELE
Supervisor: MERZONI, GUIDO STEFANO
Language: ITA
Italian Abstract: Oggi la Turchia occupa oggi una posizione cruciale nello scenario internazionale grazie al processo di profonda trasformazione politica, economica e sociale che è in corso da tempo ed è promosso dall’attuale amministrazione conservatrice-democratica dell’AKP -Adalet ve Kalkınma Partisi. (Partito della Giustizia e dello Sviluppo). La sua recente affermazione come partito di centro-destra con radici ideologiche religiose è un esempio di trasformazione politica, anche se, rifiutando ufficialmente ogni riferimento all’Islam e definendosi un movimento politico “democratico conservatore” è stato più volte accusato di minare i fondamentali principi kemalisti su cui si erge la Turchia moderna. Dalla sua peculiarità e dai trionfi elettorali che hanno sancito il suo incontrastato successo nasce l’interesse verso questo partito, volto a far luce sulla particolarità del progetto di “Conservative Democracy” e a esplorare non solo i diversi aspetti sottesi a questo concetto- finora inesistente nella letteratura politica-, ma anche gli effetti sulla vita sociale e sulla politica turca. In altre parole, il successo dell’AKP e i dinamici cambiamenti riflessi dal sistema partitico sono la principale ragione per condurre un’analisi sulla sua organizzazione e strategia e rappresentano anche un interessante caso di studio riguardo il grado di compatibilità tra Islam (moderato) e democrazia liberale.
English Abstract: Nowadays, in the international context Turkey is in a crucial position because of its political, economic and social transformation process. This is the extent of the current conservative –democratic administration. The recent rise of AKP - Adalet ve Kalkınma Partisi- ( Party oF Justice and Development) as center-right party with an Islamic background is a clear example of political transformation. However, even if it doesn’t refer to Islam and define itself as an conservative-democratic party there is suspicious that its performance aims to mine the kemalist principles of the Country. From its peculiarity and its electoral triumphs arises the interest towards this party and its idea of Conservative Democracy- a new concept in political literature-aiming to explore the effects on political and social life in Turkey. This big success and the change inside of Turkish party system are the main reason to explore AKP’s strategy and organization. Moreover, this is an interesting case study about the compatibility between moderate Islam and liberal democracy
Defense Date: 5-May-2011
URI: http://hdl.handle.net/10280/1082
Appears in Collections:SCUOLA DI DOTTORATO IN ISTITUZIONI E POLITICHE
FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE

Files in This Item:

File SizeFormatFull-text availability
tesiphd_completa_Giannotta.pdf2,57 MBAdobe PDFunder embargo


Access and Use of Materials in DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback