Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
CORSO DI DOTTORATO IN SCIENZE STORICHE, FILOLOGICHE E LETTERARIE DELL'EUROPA E DEL MEDITERRANEO AFFERENTE ALLA SCUOLA DI DOTTORATO IN STUDI UMANISTICI >

Citation:
Please use this identifier to cite or link to this item:
Nobili, Elena. "Alfredo Ildefonso Schuster a Roma (1880 - 1929)", Università Cattolica del Sacro Cuore, XXII ciclo, a.a. 2009/10, Milano, [http://hdl.handle.net/10280/1070].

Title: Alfredo Ildefonso Schuster a Roma (1880 - 1929)
Author: NOBILI, ELENA
Tutor: GIOVAGNOLI, AGOSTINO
Supervisor: BEARZOT, CINZIA SUSANNA
Language: ITA
Italian Abstract: Alfredo Ildefonso Schuster (1880-1954), abate di San Paolo fuori le Mura e, successivamente, arcivescovo di Milano dal 1929 al 1954, ricoprì, durante il periodo romano, importanti incarichi sia all’interno dell’Ordine benedettino che della curia romana per volontà di Pio X, Benedetto XV e Pio XI. Egli diede un contributo decisivo in svariati ambiti: insegnò presso la Scuola di Musica sacra, fu consultore della Congregazione dei Riti, preside del Pontificio Istituto Orientale e presidente della Pontificia Commissione di arte sacra. Personalità particolarmente sensibile, fu in contatto con il mondo benedettino europeo, sostenne il movimento liturgico e si mostrò aperto verso la Chiesa ortodossa e gli ebrei. Dal punto di vista politico, infine, Schuster affermò con chiarezza la necessità che lo Stato riconoscesse l’importante azione sociale della Chiesa, denunciando le ingerenze e i soprusi commessi sia dal governo liberale che da quello fascista.
English Abstract: Alfredo Ildefonso Schuster (1880-1954) was a Benedictine monk at the Basilica of Saint-Paul-Outside-the-Walls in Rome and Archbishop of Milan from 1929 to 1954. During his stay in Rome he held high offices for both the Benedictine order and the Roman Curia thanks to Popes Pius X, Benedict XV and Pius XI. He provided decisive contributions to various fields: teacher at the Institute of Sacred Music, Consultor to the Sacred Congregation of Rites, President of the Pontifical Oriental Institute and President of the Commission for Sacred Art. Man with a highly sensitive personality, Cardinal Schuster got in touch with the European Benedictine community, promoted the Liturgical Movement and showed his openness to the Orthodox Church and the Jewish people. In the political field Schuster clearly stated the necessity of the State to admit the important social action carried on by the Church, while blaming interferences and abuses of both the Liberal and Fascist Government.
Defense Date: 20-Apr-2011
URI: http://hdl.handle.net/10280/1070
Appears in Collections:CORSO DI DOTTORATO IN SCIENZE STORICHE, FILOLOGICHE E LETTERARIE DELL'EUROPA E DEL MEDITERRANEO AFFERENTE ALLA SCUOLA DI DOTTORATO IN STUDI UMANISTICI
FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA

Files in This Item:

File SizeFormatFull-text availability
tesiphd_completa_Nobili.pdf.pdf1,13 MBAdobe PDFunder embargo


Access and Use of Materials in DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback