Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
CORSO DI DOTTORATO IN PSICOLOGIA >

Citation:
Please use this identifier to cite or link to this item:
Pistoni, Carlo. "PERCHE' LE PERSONE SI IMPEGNANO NELL'AZIONE COLLETTIVA? UNO STUDIO MULTI-METODO PER ESPLORARE IL PUNTO DI VISTA DEGLI ATTIVISTI ITALIANI", Università Cattolica del Sacro Cuore, XXXIII ciclo, a.a. 2019/20, Milano, [http://hdl.handle.net/10280/97411].

Title: PERCHE' LE PERSONE SI IMPEGNANO NELL'AZIONE COLLETTIVA? UNO STUDIO MULTI-METODO PER ESPLORARE IL PUNTO DI VISTA DEGLI ATTIVISTI ITALIANI
Author: PISTONI, CARLO
Tutor: POZZI, MAURA
Supervisor: REGALIA, CAMILLO
Language: ITA
Italian Abstract: La letteratura che studia perché le persone si impegnano nell’azione collettiva mostra due principali limitazioni: 1) l’utilizzo di un approccio di ricerca top- down e researcher-centered e 2) il mancato coinvolgimento attivo delle persone in ottica partecipata e co-costruita. Quanto detto mostrerebbe la necessità di applicare un approccio bottom-up che veda il coinvolgimento in prima persona degli attivisti. Il presente lavoro è un disegno di ricerca qualitativo multi-metodo concorrente nel quale sono state combinare due metodologie di ricerca: la Grounded Theory costruttivista (Studio 1) e il Concept Mapping (Studio 2), partendo dalla domanda di ricerca: quali sono le motivazioni che portano gli attivisti oggigiorno a impegnarsi nell’azione collettiva? Lo Studio 1 ha evidenziato, attraverso interviste semi-strutturate individuali, le componenti processuali che portano le persone a impegnarsi nell’azione collettiva. Lo Studio 2, attraverso uno sguardo sulla comunità degli attivisti e tramite un approccio partecipato, ha permesso di far emergere le motivazioni che portano gli attivisti a impegnarsi e come incentivare questo impegno. I risultati suggeriscono come l’azione collettiva non possa più vedere un lavoro e uno studio solo sul singolo che agisce in gruppo, ma dovrebbe prevedere un lavoro di comunità: del contesto, dell’associazione e delle persone che ne fanno parte.
English Abstract: The literature studying why people engage in collective action shows two main limitations: 1) the use of a top-down, researcher-centered research approach and 2) the lack of active involvement of people from a participatory, co-constructed perspective. This shows the need to apply a bottom-up approach with the active involvement of activists. The present work is a concurrent multi-method qualitative research design in which two research methodologies were combined: constructivist Grounded Theory (Study 1) and Concept Mapping (Study 2), starting from the research question: what are the motivations that lead activists today to engage in collective action? Study 1 highlighted, through individual semi-structured interviews, the processual components that lead people to engage in collective action. Study 2, through a focus on the activist community and through a participatory approach, uncovered the motivations that lead activists to engage and how to incentivize this engagement. Results suggest how scholars and professionals can no longer study and work in the collective action context only from the individual acting in a group point of view, but instead should involve community work: in the context, in the associations and with people who are part of it.
Defense Date: 28-May-2021
URI: http://hdl.handle.net/10280/97411
Appears in Collections:CORSO DI DOTTORATO IN PSICOLOGIA
FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

Files in This Item:

File Description SizeFormatFull-text availability
01_frontespizio_tesiphd_Pistoni.pdfFrontespizio, abstract, indice254,59 kBAdobe PDFView/Open
00_tesicompleta_Pistoni.pdfTesi completa4,1 MBAdobe PDFunder embargo


Access and Use of Materials in DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback