Università Cattolica del Sacro Cuore Millennium Unicatt DocTA DocTA DocTA  

DocTA - Doctoral Theses Archive >
Tesi di dottorato >
CORSO DI DOTTORATO IN BIOTECNOLOGIA DEGLI ALIMENTI >

Citazione:
Utilizza queste indicazioni per citare o creare un link a questo documento.
Domeneghetti, Daniele. "Studio del profilo polifenolico ed aromatico di vini rossi da vitigni di antica coltivazione della Valle d'Aosta", Università Cattolica del Sacro Cuore, XIX ciclo, a.a. 2005/06, Piacenza, [http://hdl.handle.net/10280/73].

Titolo: Studio del profilo polifenolico ed aromatico di vini rossi da vitigni di antica coltivazione della Valle d'Aosta
Autore/i: DOMENEGHETTI, DANIELE
Tutor: SILVA, ANGELO
Coordinatore: DE FAVERI, DANTE MARCO
Lingua: ita
Abstract in italiano della tesi: La Valle d'Aosta, pur non avendo grandi superfici destinate alla viticoltura, è caratterizzata dalla presenza di un ricco patrimonio ampelografico di cui fanno parte dodici varietà autoctone a bacca rossa: Bonda, Cornalin, Crovassa, Fumin, Mayolet, Ner d'Ala, Petit rouge, Premetta, Roussin, Roussin de Morgex, Vien de Nus e Vuillermin. Malgrado i numerosi vitigni menzionati, nella produzione dei vini a D.O.C troviamo in prevalenza il Petit rouge e poche altre varietà che, nell'insieme, rappresentano circa il 34% della produzione totale. Al fine di implementare la presenza di prodotti tipici che esprimano i caratteri distintivi della zona di provenienza sono state approfondite le conoscenze dei vitigni autoctoni per evidenziarne le attitudini e le potenzialità per la produzione di vini rossi di qualità. Allo stesso scopo sono stati valutati gli effetti dell'applicazione di alcune tecniche di vinificazione alternative sull'espressione dei caratteri qualitativi del Petit rouge, le cui uve sono da tempo vinificate in purezza o in assemblaggi nella produzione di vini a D.O.C.
Abstract in inglese: Aosta Valley has a little viticulture surface and it is characterised by a rich ampelographic collection including the following twelve red grape autochthonous varieties: Bonda, Cornalin, Crovassa, Fumin, Mayolet, Ner d'Ala, Petit rouge, Premetta, Roussin, Roussin de Morgex, Vien de Nus e Vuillermin. Only the 34% of the D.O.C. wine production is represented by some of the above mentioned cultivars, in particular the Petit Rouge, despite of the huge number of cultivars. The Petit rouge is used in purity or in miscellaneous in the D.O.C. wine production. In order to implement the presence of typical products, this study was carried out to evaluate the aptitude of Aosta Valley ancient grapes to produce quality red wines. Moreover to improve quality of the most diffused Aosta Valley red wine the effects of some alternative winemaking were evaluated on the Petit rouge characters.
Data di discussione: 23-feb-2007
URI: http://hdl.handle.net/10280/73
È visualizzato nelle collezioni:CORSO DI DOTTORATO IN BIOTECNOLOGIA DEGLI ALIMENTI
FACOLTA' DI AGRARIA

File in questo documento:

File DimensioniFormatoAccessibilità
#bibliografia.pdf154,75 kBAdobe PDFnon consultabile
01frontespizio.pdf191,43 kBAdobe PDFnon consultabile
02capitolo1.pdf5,02 MBAdobe PDFnon consultabile
03capitolo2.pdf93,53 kBAdobe PDFnon consultabile
04capitolo3.pdf1,27 MBAdobe PDFnon consultabile
05capitolo4.pdf3,49 MBAdobe PDFnon consultabile
06capitolo5.pdf146,97 kBAdobe PDFnon consultabile
testo_completo.pdf7,57 MBAdobe PDFnon consultabile


Accesso e utilizzo dei contenuti di DocTA




 

DocTA è un servizio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore realizzato in collaborazione con CINECA
© 2011 UCSC - Tutti i diritti riservati - Powered by DSpace Software - Feedback