Universit√ɬ† Cattolica del Sacro Cuore Settimana Internazionale dell’Open Acces in UCSC


Pubblicare in Open Access: ricercatori più visibili, atenei più competitivi.
Le iniziative della Commissione Europea in questo ambito: Horizon 2020 e OpenAIRE


22 ottobre 2014

L’incontro ha visto la partecipazione della dott.ssa Paola Gargiulo, responsabile dei progetti europei sull’accesso aperto presso il CINECA e del National Open Access Desk dell'iniziativa europea OpenAIRE in Italia

I temi trattati sono stai i seguenti:

Partendo dall’esame della ricaduta positiva dell’accesso aperto sulla visibilità, comunicazione, internazionalizzazione e competitività delle istituzione accademiche, verranno illustrate le politiche della Commissione Europea a sostegno dell’Accesso Aperto e della condivisione dei risultati della ricerca finanziata con i fondi europei.

Per questo motivo, la Commissione Europea, in qualità di finanziatore della ricerca, di infrastrutture per la ricerca e di decisore politico, ha scelto nel programma di finanziamento della ricerca Horizon 2020 di adottare la politica dell’accesso aperto perchè ritiene che essa sia determinante per il progresso scientifico e sociale, per la crescita economica e, più in generale, per la competitività dell’Europa.

L’Accesso Aperto infatti accelera il processo di innovazione, di trasferimento di conoscenze e tecnologie, favorisce una scienza migliore, più efficiente e maggiormente trasparente.

A completamento del suo impegno, la Commissione Europea ha inoltre dotato la ricerca europea sin dal 2009 di un’infrastruttura di supporto, OpenAIRE che aggrega risultati accademici e scientifici, inclusi dati e letteratura depositati negli archivi istituzionali o tematici, e dati su progetti, persone, enti, ecc., mantenuti in sistemi informativi per la ricerca. La presentazione si soffermerà sui requisiti relativi all’accesso aperto nel programma Horizon 2020 e sulle principalità funzionalità della piattaforma.


Slides dell’incontro